Un anno di PerosaEventi

In un’epoca in cui il settore terziario diviene una fonte di sostentamento dal peso sempre maggiore per le economie locali, può sembrare un azzardo che un comune montano totalmente abbandonato dalle industrie decida di chiudere il locale ufficio turistico. In realtà quella a cui ci si è trovati di fronte, è stata una scelta dettata dall’insostenibilità economica di una struttura, che per fornire un adeguato servizio in termini di orario di apertura, avrebbe obbligato ad un dispendio di risorse pubbliche difficilmente giustificabile nel locale bilancio, considerate anche tutte le altre necessità della popolazione. Dopo attente riflessioni si è giunti ad una scelta che è sì coraggiosa, ma non temeraria, quella cioè di decretare la chiusura al pubblico dell’ufficio turistico, e di aprirne uno “virtuale”, che fosse disponibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, da qualunque luogo.
Nasce così PerosaEventi, “il portale degli eventi perosini”, una piattaforma di promozione turistica che, a partire da dicembre 2015, fornisce informazioni in merito alle iniziative proposte nel nostro comune e alle associazioni operanti sul territorio, raggiungibile all’indirizzo web perosaeventi.wordpress.com. La rinuncia ad una location fisica ha permesso un risparmio annuo di 2500 euro, la nuova piattaforma ha un costo di mantenimento nullo1 (viste le esigenze per ora contenute di spazio web), ed infine il personale è stato mantenuto per gestire le pubblicazioni sul sito e la gestione di banchetti nelle fiere locali, oltre a mantenere il contatto col pubblico attraverso il canale telefonico (attivo 7 giorni su 7) e di posta elettronica.
Si diceva scelta coraggiosa, perché in realtà locali come la nostra, è difficile pensare che si possa sostituire in maniera efficace il rapporto personale con quello di un sito web, si pensa che l’utenza possa non essere pronta ad un passo del genere, non si ha un raffronto con i comuni vicini perché nessuno ha ancora provato soluzioni del genere; si è i primi, e si rischia di essere i primi a fallire… o ad avere successo… Dopo la fase di test a novembre e l’apertura a dicembre del 2015 (che ha funzionato da “rodaggio”) abbiamo alle spalle un anno da poter analizzare per tirare le somme di questa esperienza.
Il sito PerosaEventi ha avuto nel corso del 2016 un totale 7744 visite da parte di 3584 visitatori singoli, più persone di quante ne conti la popolazione totale del comune, e la fanpage ad esso collegata su Facebook conta oltre 200 iscritti regolari; il mese con più visualizzazioni è stato agosto (1175 visite da parte di 499 visitatori), quello con più visitatori febbraio (514, per un totale di 924 visite). La pagina più visitata (a parte la homepage), è stata quella della locale pro loco, gli eventi più visti sono state le feste patronali, sia quella del capoluogo che quella della frazione Meano. La maggior parte delle visite arriva ovviamente da utenti italiani (anche se vi sono state ben 304 visualizzazioni da parte di utenti statunitensi) e nella maggior parte dei casi si tratta di visitatori che raggiungono il sito attraverso motori di ricerca o tramite link su Facebook, mentre solo un 10% circa delle visite provengono da utenti che cercano informazioni sul sito istituzionale del comune.
Questi numeri ci danno la visione di un pubblico che difficilmente avremmo potuto raggiungere con la manciata di ore di apertura settimanale che si riusciva a garantire in precedenza, e che speriamo abbia avuto dalle proposte del nostro sito uno stimolo a visitare il nostro territorio, che, anche se non così famoso, ha parecchio da offrire a chi ci onora della sua visita.
Non ci resta che invitare le associazioni perosine a continuare -o per chi ancora non lo facesse ad iniziare- con l’invio delle locandine delle iniziative (e se possibile dei programmi per l’anno corrente) all’indirizzo perosaeventi@gmail.com

Statistiche del sito

Statistiche del sito

Nota 1: il sito si basa su una piattaforma che fornisce 3 gigabyte di spazio web gratuito e il CMS open source WordPress. La scelta di una piattaforma di tipo open source garantisce, in caso di migrazione su altri server, di conservare i dati esistenti senza costi o lavori aggiuntivi.

Advertisements